Archivio per ‘Spunti di riflessione’ Categorie

Canto di Natale – spunti di riflessione

13
dic

1843 – Charles Dickens pubblica “A Christmas Carol”, un romanzo che sarà ricordato, celebrato e rappresentato al cinema e a teatro ogni Natale. Remake e adattamenti si susseguono quasi ogni anno. E dire che sul Natale si è scritto e parlato tanto. Come mai Dickens colpisce ancora oggi nel profondo?

Nel 2020 il romanzo “A Christmas Carol” continua ad essere attuale. I temi trattati, il suo messaggio di speranza, possono aiutarci ancora oggi ad affrontare positivamente il presente.
Attraverso il personaggio di Ebenezer Scrooge, lo scrittore parla di egoismo, rabbia, arrivismo e diffidenza nei confronti del prossimo. A Mr Scrooge importa solo del denaro e di sé stesso. Non permette a nessuno di avvicinarsi emotivamente a lui e respinge le persone con la sua rudezza e insensibilità. I tre spiriti del Natale mostrano al protagonista che le sue scelte lo porteranno ben presto a una vita solitaria, priva di amore e di affetti.


Dickens ci mostra che si è sempre in tempo per cambiare, per recuperare il tempo perduto e per riattivare il nostro spirito sociale. Nonostante i problemi scoraggianti che possiamo incontrare, abbiamo sempre la possibilità di lasciare andare il risentimento, perdonare e perdonarsi, chiarendo e ricominciando dai valori più profondi, riacquisendo il coraggio e guardando con speranza al futuro, mentre apprezziamo con gioia il presente.

 


Per chi ha voglia di approfondire questa storia, consigliamo:

I racconti di Natale di Charles Dickens per bambini
Di Elena Larussi – Ediz. a colori 2016
Età di lettura: da 5 anni

Il canto di Natale
Di Charles Dickens – Ediz. Feltrinelli, curato da Bruno Amato

e… tra i film:

“Canto di Natale di Topolino” per i ragazzi

“Dickens – L’uomo che inventò il Natale”
per un pubblico adulto

 

Tags: , ,

#io resto a casa.. con Gianni Rodari

23
apr


Gianni Rodari maestro, pedagogista, giornalista, autore di poesie e racconti per bambini più amato da intere generazioni ci lasciava 40 anni fa, esattamente il 14 aprile 1980.
Vogliamo ricordarlo, trovando modi per dare largo spazio alla fantasia, configurandola sotto varie forme… un po’ come avrebbe fatto lui.
Ecco alcune proposte, per spingere i bimbi a divertirsi, giocando con la propria fantasia.

 

Primo gioco: Giochiamo a “Che cosa succederebbe se…?”
Ponete la domanda ai vostri bimbi e divertitevi a vedere come sviluppano la situazione.
Vi diamo qualche punto di partenza:
Che cosa succederebbe se si presentasse una rana che vuole giocare in una squadra di calcio?
Che cosa succederebbe se tutti i genitori perdessero i denti?
Che cosa succederebbe se la vostra macchina telecomandata vi portasse dritti sulla luna?
Che cosa succederebbe sela terra e i suoi abitanti diventassero tutti blu?

 

Secondo gioco: il nome nascosto
Scrivi il tuonome su un foglio.
1.Con le lettere del nome, scrivi una decina di parole (nomi, aggettivi, avverbi), scegline tre e componi una breve poesia. In quella poesia sarà nascosto il tuo nome.
2. A fianco del tuo nome, scrivi altri due nomi: il primo sarà per indicare chi vorresti diventare da grande e l’altro il tuo nome segreto, un nome misterioso o in codice che solo in pochi potranno decifrare. Con questo nuovo nome creato, firmerai la tua poesia.

“E adesso che sai fare il tuo nome
in bella scrittura,
non avere premura
di metterlo dappertutto,

Il nome è una moneta preziosa:
per le cose da poco non la spendere,
per oro e per argento non la vendere,
tienila sempre da conto
ma per le cose grandi
a gettarla sii pronto”. (G. Rodari)

 

Terzo gioco: l’insalata di immagini e parole
Ritaglia da giornali e volantini frasi, parole, immagini. Metti tutto in un sacchetto. Scuotilo delicatamente. Pesca a caso i vari bigliettini.Incolla su un foglio quello che hai pescato, lasciando che la tua fantasia ti guidi nella composizione.
Il risultato sarà un’insalata mista di immagini e parole.

Tags: , , , ,

#io resto a casa – Le istantanee di Pasqua

03
apr

Un modo diverso per farci gli auguri…
per sentirci parte di una difficile situazione d’emergenza comune
e farci coraggio a vicenda?

Vi esprimiamo i nostri pensieri,
dando il via ad una semplice attività, realizzabile da TUTTI.

Tags: , , , ,

Andrà tutto bene

22
mar


Vogliamo rubarvi alcuni minuti del vostro prezioso tempo che state utilizzando a casa con i vostri genitori per abbracciarvi, ricordando a tutti che, se faremo ciò che ci viene consigliato da giorni, ancor prima potremo rivederci e condividere tutte le novità che abbiamo preparato per voi.

Utilizzate questo tempo a casa per allenare la fantasia e sperimentare cose nuove, anche con mamma e papà. In questo modo il tempo passerà velocissimo e, in men che non dica, ci ritroveremo a giocare insieme come sempre.

Vi vogliamo bene e vi siamo vicini.

Tags: ,

Buon Compleanno Caricaidee

11
gen

Il 26 gennaio 2020 è il compleanno di Caricaidee! 
Un traguardo importante,
visto che la nostra associazione compie 10 anni di attività.

E anche per questo, stiamo lavorando per proporvi un’ampia scelta di attività per bambini e ragazzi di diverse fasce d’età.

Cogliamo l’occasione per comunicarvi che sono già pronti nuovi laboratori per celebrare altri due importanti eventi di quest’anno: i 100 dalla nascita di Gianni Rodari, autore per bambini più amato da intere generazioni e i 500 anni dalla morte di Raffaello, pittore straordinario, uno dei migliori interpreti del Rinascimento italiano. Le attività saranno dedicate a bambini e ragazzi, dalla Scuola d’Infanzia, alla Primaria, alla Scuola Secondaria di primo grado.

Nonostante i non pochi inconvenienti incontrati nel percorso e il periodo storico non favorevole, la passione, l’entusiasmo e il desiderio di metterci in gioco, di migliorare non ci hanno abbandonato in questi anni.

C’è sempre molto da fare, ma dai sorrisi dei bambini che incontriamo, le parole amichevoli dei genitori che comprendono i nostri sforzi e il sostegno di chi la pensa come noi, ci permettono di continuare questa sfida.

Che sia anche questo un anno felice e appassionante.

Tags: , ,

Bene ma non benissimo

22
apr

 

Bene ma non benissimo
Cast: Francesca Giordano, Yan Shevchenko, Gioele Dix, Ugo Conti, Euridice Axen, Gisella Donadoni, Shade, Giordano De Plano, Rosario Terranova, Maria Di Biase, Emanuele Succa, Luca Zunic, Francesco Bottin, Paolo Mazzini
Italia, Commedia
2018, 100 min.
Data di uscita: 04 Aprile 2019

Vi consiglio di andare a vedere questo film, sia che siate genitori o ragazzi, nonni o zii, da condividere con il resto della famiglia.

I perché della visione sono innanzitutto la capacità di essere semplice, facile da seguire, alla portata di tutti,senza dimenticare l’attenzione al momento che stiamo vivendo, dove la comunicazione tra essere umani latita, s’imbarbarisce, perennemente scollegata dalle reali esigenze quotidiane.

Candida (Francesca Giordano) è una ragazza stupenda, con una personalità spiazzante, che sa affrontare le sue vicissitudini con una forza ed attenzione fuori dall’ordinario, con tutta l’energia che tutti i nostri ragazzi hanno, dobbiamo solo aiutarli a veicolarla.
Le problematiche di bullismo, la diversità di classe sociale, la non appartenenza ad un branco,fuori da parametri estetici che non l’aiutano certo ad essere “accettata”, sono le cose che Candida affronta egregiamente senza piangersi addosso, affiancata da un papà ed uno zio che si meravigliano di cotanta forza. Il compagno di classe così diverso da lei, anche lui isolato dal gruppo, pronto però a farsi catturare da questo mare in piena che è Candida.

Ci sta tutto, anche il finale rassicurante, perchè abbiamo bisogno tremendamente di credere che tutto sia affrontabile, piccoli e grandi problemi, dobbiamo però ritornare a comunicare realmente mettendo in campo valori e amore, andando a “togliere dalla nostra vita e non aggiungere”,riscoprendo quanto sia bello vivere e viversi.

Tags: , ,

Letture invernali davanti al caminetto

09
feb

In questo strano inverno 2019, un po’ freddo e un po’ no, Caricaidee vi regala alcuni consigli di lettura, riservati a quelle giornate fredde e grigie davanti al camino o alla stufa, accanto al vostro gatto e a una tazza di cioccolata calda.

Per i nostri piccoli amici:

“3 storie di neve”
Vivian Lamargue, Maria Battaglia
Fabbri Editori
Tre storie che raccontano l’amore per gli animali. A legarle, il filo rosso della speranza.

“Emma. Dove vanno i fiori durante l’inverno?”
Spider
Orecchioacerbo
Un libro che vuole essere una risposta piena di fantasia a una delle tante domande che attraversano la mente dei bambini: dove vanno i fiori d’inverno?

Per i genitori:

“Oltre l’inverno” consigliato da Rosella
Isabel Allende
Feltrinelli
Il libro è ambientato a Brooklyn, nei giorni nostri, durante una tempesta di neve. Tre persone molto diverse tra loro, si ritrovano coinvolte in un thriller dalle conseguenze imprevedibili. Tre destini che si incrociano: un’occasione per dare scorci sull’identità americana, sull’emigrazione,sulla vita sempretirata e al limite in alcuni paesi del Sud America. Per concludere, però, con la speranza che, oltre l’inverno, ci aspetti sempre un’invincibile estate.

“La chiave di tutto” consigliato da Mauro 
Gino Vignali
 Solferino
L’avvicinarsi ad un libro, ad una storia, ad uno scrittore, a volte può essere del tutto occasionale, diventando speciale…Partiamo da una bravissima e professionale bibliotecaria, la quale, sapendo le mie “origini Romagnole”,  mi suggerisce un giallo ambientato a Rimini…



Avvengono una serie di omicidi, nella nota località turistica, avvolta però, in veste invernale, da molta neve. Indagini orchestrate da un’affascinante donna milanese, supportata da un team poliedrico e pittoresco.La storia che dovranno affrontare ha radici lontane, con personaggi apparentemente lontani tra loro e, nello svilupparsi delle indagini, ci si inoltrerà anche in situazioni difficili ma sempre in contrapposizione a momenti divertenti. Molto scorrevole e piacevole, adatto soprattutto a coloro che si avvicinano per le prime volte al genere. La descrizione dei luoghi così fine e particolareggiata, lascia trasparire una conoscenza della città e dintorni, forte e radicata.

Scopro così che Gino Vignali, particolare a cui non avevo dato importanza ma solo preso dal consiglio della cara amica bibliotecaria, non è nient’altro, si fa per dire, la metà di Gino & Michele, celebre coppia storica di autori per importanti comici, cantanti e attori, da decenni.
Scopro poi che “il nostro Gino” ha madre riminese; da piccolo lunghi periodi vacanzieri nell’amata località, sino ad arrivare ad un naturale allontanamento, crescendo.
Per poi ritornare da adulto, quasi in pianta stabile, richiamato da un amore che arriva da lontano…

La sua storia che è un po’ la mia, una conferma della magia che può regalare una storia, un libro.

Tags: , ,

Natale 2018 : libri sotto l’albero

01
dic

Se un nuovo Natale sta per arrivare, Caricaidee dei libri deve consigliare…

Per i piu’ piccoli…
due storie da farsi raccontare:

#“Il lupo che non amava il Natale”
di Orianne Lallemand e Eleonore Thuillier, ”,Editore Gribaudo
Un lupo che non ama il Natale? Non si è mai visto! Infatti i suoi amici sono decisi a fargli festeggiare e godere la festa. Ci riusciranno?
#“Il piccolo Babbo Natale diventa grande”
di AnuStonher e Henrike Wilson, di Emme Edizioni
Il Piccolo Babbo Natale, girando nel villaggio per i preparativi natalizi, si accorge che a casa del Capo di tutti i Babbo Natale sembra esserci un gran movimento. Avvicinandosi, vede che c’è una riunione dei Babbo Natale di tutto il mondo, ma lui non è stato invitato!Tornato a casa sconsolato, lo racconta ai suoi amici animali che decideranno di aiutarlo a scoprire perché è stato escluso.

Per giovani lettori della Scuola Primaria:

#“Il regalo di Natale”
di Susanna Ronchi, Editore IdeeAli
Una tenera e magica storia di Natale sull’amicizia.
#“Zia Natalina”
di Elise Primavera, Fabbri Editori
Una bellissima storia natalizia, un’avventura fantastica che termina proprio il 25 Dicembre: sofisticata, aristocratica, elegantissima, chi è veramente zia Natalina?
#“L’errore di Babbo Natale”
di Richard Curtis, Gallucci Editore
Anche Babbo Natale qualche volta sbaglia. Saprà rimediare al suo errore?
#“La pazza, pazza corsa”
di JoNesbo, Editore Salani
Per Natale nessun albero, nessun regalo, nessuna canzoncina e nessun panettone! La gioiosità e la festosità natalizie sembrano perse per sempre. Bisogna subito salvare il Natale!

Per ragazzi e adulti:

“La straordinaria invenzione di Hugo Cabret”
di Brian Selznick,, Mondadori
“La stanza delle meraviglie”
di Brian Selznick, Mondadori

Due libri davvero geniali, dello stesso autore, in cui parole e immagini si fondono insieme. Belli non solo da leggere, ma anche da osservare. E non lasciatevi dissuadere dalla mole dei libri, perché una volta iniziati, sarà difficile staccarsi.Dalle due storie sono stati tratti due film: “Hugo Cabret”, anno 2011 e “La stanza delle meraviglie” anno 2017.

 

Tags: , , , ,

Un regalo diverso per Natale

15
nov

Manca poco più di un mese a Natale e già i primi addobbi, alberi di diverse dimensioni, renne luminose e soprammobili elfici hanno fatto la loro comparsa in negozi e centri commerciali, creando sempre grande interesse e suggestione. Anche i bambini si sono giustamente portati avanti coi preparativi natalizi e in molto stanno già scrivendo la tanto attesa letterina a Babbo Natale. Anche quest’anno, Caricaidee vi propone una breve selezione di libri a tema natalizio da poter regalare o semplicemente condividere coi vostri cari.
Tuttavia…
Quest’anno non ci andava di limitarci solo a questo.

Quest’anno vogliamo suggerirvi un altro regalo da poter posizionare con cura sotto l’albero. Non vi costerà neanche un centesimo. Un regalo a costo zero,senza rate,fidatevi.
Come fare per averlo? Semplice.

Spegnete il vostro cellulare.
Non vi chiediamo di eliminarlo dalla vostra vita, ci mancherebbe. Siamo consapevoli che ormai per molti, questo è diventato uno strumento di lavoro e di fondamentale connessione con diverse realtà. Non vi chiediamo di fare gli eremiti tipo il Grinch,sia mai.
Spegnete il cellulare almeno durante i pasti. Toglietelo dalla tavola e usatelo con parsimonia, solo quando vi occorre.
Fatto?
Bene.
Ora, grazie a questo semplice gesto, scoprirete cosa riceverete in cambio.
Lasciatevi stupire.

Ecco, magari, giusto per ingolosirvi, qualche regalo possiamo anche anticiparvelo. Riceverete l’attenzione dei vostri figli, le loro risate, i loro capricci, le loro fantasie. Sarete più lucidi e liberi di trascorrere del tempo con loro.
Bene, Come va? Funziona?
Fate attenzione però. Una volta che vi abituerete a dare e a ricevere questo tipo di regali, in primis non vi limiterete a farli solo a Natale; e in secondo luogo, vi renderete conto di quanto tempo avevate perso.

Tags: , , , , ,

Estate 2017 – consigli di lettura per adulti

16
mag

“Ogni lettore, quando legge, legge se stesso”
(Marcel Proust)

“Nessun uomo è un’isola, ogni libro è un mondo”
(Gabrielle Zevin)

Leggere un libro, ci arricchisce, ci rende essere “pensanti”. Leggere un libro, ci aiuta ad estraniarci dalla realtà e a trovare soluzioni per affrontare al meglio il presente.

Qui di seguito una breve selezione di consigli di lettura per adulti, curata da Mauro Mischiatti, fondatore e collaboratore di Caricaidee.
Che dire, buona immersione!

“Il regno degli amici”
di Raul Montanari
Einaudi Stile Libero – 2015

“Stanley Kubrick e me”
di Emilio D’Alessandro con Filippo Ulivieri
editore “ Il Saggiatore” – 2012

 

Introduzione e commento alla lettura:

Quest’anno, nell’augurare a tutti i sostenitori di Caricaidee delle vacanze “luminose”, mi permetto consigliare a quelli “della mia età”, ma non solo, due libri pieni di fascino, stupendamente malinconici nel senso più affascinante del termine, che ci aiuteranno a ricordare da dove arriviamo e, ai più giovani, di assaporare quello che maldestramente cerchiamo di spiegare molte volte a loro, senza riuscirci.
Un periodo complesso ed elaborato come l’adolescenza, risulta difficile da narrare senza cadere nella retorica o nel ” già sentito”.
Raul Montanari, abile nell’accompagnarci nel viaggio più turbolento della nostra vita, ci fa identificare con i Suoi personaggi, non si mette a giudicare nessuno con morali strampalate e ci porta pian piano alla conclusione che già dentro di noi sappiamo:
quello che siamo oggi o che presto lo diventeremo, è “figlio” di quel periodo, così maledettamente complicato ma essenziale.

L’altra storia è un inno all’amicizia…Per la miseria! Quanto ne abbiamo bisogno…
Una magia che scoppia tra due persone lontane anni luce per cultura, visione, carattere, gusti, insomma, tutto quello che può venirvi in mente. Scorrono le pagine e il coinvolgimento con Il piccolo uomo ed il genio ci cattura, ci fa arrabbiare, piangere e ridere come poche storie sanno fare. Sembra impossibile tutto ciò ma, diversamente da quello che mi aspettavo, ovvero, la storia dell’uomo famoso con il galoppino simpatico, crolla subito lasciando il posto a delle emozioni molto forti ed una grande invidia per il rapporto tra il piccolo pilota Emilio e lo “Strampalato” Stanley.

Buone vacanze a tutti Voi e buone Letture.
Mauro

Tags: , ,

Copyright @ CARICAIDEE
Powered by
Encyclopedia & Debt consolidation
| Floral Day theme designed by SimplyWP